American High School

di Vago


Il sistema scolastico americano è molto diverso dal nostro Italiano.

Gli studenti delle scuole pubbliche, per legge, possono frequentare solo le High School situate nel quartiere in cui abitano.
Vivere in un quartiere povero potrebbe quindi facilmente far finire gli studenti in un circolo vizioso (amicizie, famiglie ecc) da cui potrebbe essere impossibile uscirne.
La legge ovviamente non si applica a chi frequenta le scuole private.

Le classi sono divise in base alla preparazione degli studenti: ci sono le classi di basso livello per chi è meno motivato, quelle di medio e quelle di alto livello chiamate “Advanced Prep” (AP). In quest’ultime, gli studenti si preparano a studiare per un esame (AP exam); se ottengono un punteggio alto, gli studenti possono saltare un semestre, o addirittura un anno, di college!
Il che significa che studenti brillanti potrebbero laurearsi a 20 anni!

Nelle classi AP, i professori sono focalizzati sull’esame da superare e le loro lezioni sono quindi incentrate su questo obiettivo.
A beneficiarne sono sicuramente gli studenti che potrebbero vedersi riconosciuti degli esami al college.

Ma!

– Nelle scuole pubbliche, più studenti superano l’AP exam, più finanziamenti statali riceve la scuola. In futuro sono previsti premi economici per i prof che ottengono le migliori performance. Ergo: i prof potrebbero mirare a far superare l’esame a più studenti possibile (magari ricorrendo a metodi poco leciti) esclusivamente per ottenere vantaggi economici.
– superare un AP exam non vuole dire necessariamente vedersi riconosciuti dei crediti all’università. Per esempio, il Georgia Tech non riconosce nessun credito per i corsi AP della scuola in cui insegno. Motivo: gli insegnamenti non sono sufficienti per gli standard dell’uni. Conseguenze: tanta fatica e stress per gli studenti, in parte sprecati.
– l’AP exam è amministrato da compagnie private esterne alla scuola e raggiungono costi elevati ergo, c’è un gran business alle spalle!!!

Io ho scelto di collaborare nelle classi di più basso livello per vari motivi:
– l’assenza dell’AP exam rende i prof più flessibili e il programma di insegnamento e’ più malleabile
– ci sono più studenti che, sebbene svegli, hanno solo bisogno di essere motivati.
– nelle classi AP ci sono studenti più brillanti che hanno la fortuna/possibilità di essere stimolati a casa, dalla famiglia o dal loro circolo sociale semplicemente perché provengono da una famiglia più benestante. Nella classi di più basso livello, avere qualcuno che riesca a motivare i piu’ svogliati potrebbe dare qualche frutto. Challenging 🙂
– la diversità di queste classi mi ricorda di più una scuola italiana, con studenti brillanti, svogliati, motivati, distratti ecc.

Ovviamente questa suddivisione di studenti tra più bravi e meno bravi ha le sue falle.
Ho già incontrato studenti brillanti messi nelle classi sbagliate che durante la lezione semplicemente si annoiano. O che scelgono di frequentare classi facili per lavorare meno.
Ho incontrato studenti bravissimi nelle attività pratiche ma poco attenti nelle cose teoriche anche per via del metodo di insegnamento un po’ noioso.

Oltre all’insegnamento, col mio collega, gestiamo un Engineering Club nel doposcuola. L’idea è far lavorare gli studenti a progetti pratici e da lì avviare discussioni su argomenti teorici e magari cercare di far capir loro cosa fa un ingegnere.
Anche qui, studenti poco attenti in classe si sono dimostrati molto interessati nelle attività del club: vogliono creare.
Problema: sia io che il mio collega non siamo molto bravi nel creare. Il club è un ottimo esercizio anche per noi 🙂

Fin’ora, tutti gli studenti che ho incontrato si sono dimostrati estremamente educati e rispettosi sia dei prof che dei loro compagni! Ed io e il mio collega ancora non ci crediamo!
Ovviamente non mancano gli/le “incazzati/e col mondo”, sarà interessante provare ad interagire di più con loro.

Annunci